LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

UCRAINA E GEORGIA AVVIANO LA COLLABORAZIONE PRAGMATICA IN VISTA DELL’UE

Posted in Georgia, Ukraina by matteocazzulani on July 18, 2011

Kyiv e Tbilisi creano una Commissione Intergovernativa per la Collaborazione Economica, e stringono gli sforzi comuni in sede internazionale ed europea. Cambio di atteggiamento in confronto al passato

Il presidente georgiano, Mikheil Saakashvili

Il pragmatismo come atteggiamento strategico anche tra Georgia ed Ucraina. Questo quanto risultato, ed apertamente dichiarato, dall’incontro a Tbilisi tra i Ministri degli Esteri ucraino e georgiano, Kostjantyn Hryshchenko, e Grygol Vashadze, durante il quale sono state finalizzate le linee guida per la collaborazione tra i due Paesi, con particolare attenzione al Partenariato Orientale UE, che vede Kyiv nelle fasi conclusive della preparazione dell’Accordo di Associazione con Bruxelles.

Inoltre, la collaborazione tra Georgia ed Ucraina investirà altre sedi internazionali ed europee, come OSCE, ONU, e Consiglio d’Europa, nelle quali le parti si sono promesse mutuo ausilio e rappresentanza. In aggiunta, è stata creata una Commissione Intergovernativa per la collaborazione economica, in quanto i due Paesi sono fortemente legati, e complementari, sul piano commerciale e finanziario.

“Il rapporto tra Kyiv e Tbilisi è incentrato su un pragmatismo economico. Non solo interessa commercio e finanza, ma anche energia, trasporto e progetti a lungo termine” ha dichiarato Kostjantyn Hryshchenko, al termine dei lavori.

Passata l’epoca del romanticismo

A riconoscere l’effettivo mutamento delle relazioni tra Kyiv e Tbilisi è anche la Direttrice della sede georgiana del fondo Vidkryta Ukrajina, Orysja Lucevych, che ha sottolineato come dal romanticismo delle relazioni con l’ex-Presidente, Viktor Jushchenko, e l’ex-Primo Ministro, JulijaTymoshenko – in cui sono state frequenti le visite ufficiali e le dichiarazioni di amicizia – il Capo di Stato georgiano, Mikheil Saakashvili, sia costretto ad una politica incentrata unicamente all’aspetto economico e pragmatico dalla nuova amministrazione ucraina di Viktor Janukovych.

La medesima caratteristica con cui sono state reimpostate anche le relazioni tra l’Ucraina e la Polonia, favorite dall’elezione a Presidente di Bronislaw Komorowski.

Matteo Cazzulani