LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

TYMOSHENKO: L’UE INVITA YANUKOVYCH A NON BLUFFARE

Posted in Ukraina by matteocazzulani on October 23, 2013

I Ministri degli Esteri di Polonia e Svezia invitano il Presidente Yanukovych a decidere al più presto per la liberazione della Leader dell’Opposizione ucraina. Decisiva sarà l’opinione sulla salute della Tymoshenko degli invitati speciali del Parlamento Europeo a Kyiv, Pat Cox ed Aleksander Kwasniewski.

L’Unione Europea raddoppia la marcatura sul Presidente ucraino, Viktor Yanukovych, per il rispetto della Democrazia e dei Diritti Umani, e per permettere a Kyiv l’integrazione economica con l’Europa. Nella giornata di martedì, 22 Ottobre, i Ministri degli Esteri polacco e svedese, Radoslaw Sikorski e Carl Bildt, hanno invitato il Capo di Stato ucraino a non bluffare con l’UE per quanto riguarda la liberazione della Leader dell’Opposizione, Yulia Tymoshenko.

Sikorski e Bildt hanno evidenziato la necessità di provvedere al più presto alla liberazione della Tymoshenko, definita dai due Ministri degli Esteri vittima di un caso di giustizia selettiva che impedisce la firma dell’Accordo di Associazione: documento che integra l’Ucraina sul piano economico con l’Unione Europea.

Oltre all’invito a Yanukovych a non prendere in giro l’UE, i Ministri degli Esteri di Polonia e Svezia -i due Paesi che coordinano il progetto di Partenariato Europeo, che, oltre all’Ucraina, mira ad integrare in UE sul piano economico anche Moldova, Georgia ed Azerbaijan- hanno ritenuto decisivo il parere sulla situazione della Tymoshenko degli inviati a Kyiv del Parlamento Europeo, Pat Cox ed Alksander Kwasniewski.

Rispettivamente ex Premier irlandese ed ex Presidente polacco, Cox e Kwasniewski, in contemporanea al meeting di Sikorski e Bildt con Yanukovych, hanno incontrato la Tymoshenko presso la colonia penale femminile Kachanivska di Kharkiv, dove la Leader del dissenso ucraino è detenuta in precarie condizioni di salute.

Sollecitato dall’UE, Yanukovych non è andato oltre alla generica promessa di accordare cure mediche temporanee alla Tymoshenko in Germania, ma solo se il Parlamento, eletto dopo una consultazione falsata, e dominato quindi da forze politiche fedeli al Presidente, approverà una Legge ad hoc.

La Tymoshenko, detenuta dall’11 Ottobre 2011 dopo un processo ritenuto irregolare dalla Comunità Internazionale, ha fatto sapere di accettare l’offerta per consentire al suo Paese la firma di un importante Accordo che orienta il posizionamento dell’Ucraina verso l’Europa, e non più verso la Russia.

Importante per l’UE l’integrazione economica di Kyiv

L’integrazione dell’Ucraina è un passo strategico per l’UE in chiave geopolitica, che consente all’Unione Europea di consolidare la sua presenza nel Mondo, senza permettere alla Russia di costruire in Europa un Impero Eurasiatico destinato ad arrestare il processo di integrazione dell’UE.

La Russia si avvale dell’energia, e di pressioni politico-commerciali, per costringere l’Ucraina ad aderire all’Unione Doganale Eurasiatica: progetto di integrazione sovrannazionale, a cui già appartengono Kazakhstan, Bielorussia, Kyrgyzstan ed Armenia, concepito da Mosca per estendere la propria egemonia nell’ex-URSS.

Se realizzato, l’ingresso dell’Ucraina nell’Unione Doganale Eurasiatica consente alla Russia una connotazione politicamente imperiale e geopoliticamente europea: la presenza di Mosca in un Paese europeo per storia, cultura e tradizioni, e ricco di risorse agricole ed energetiche, giocoforza, indebolisce l’UE su scala globale.

L’integrazione economica dell’Ucraina nell’UE diventa dunque un passo fondamentale per garantire all’Europa il mantenimento di una posizione competitiva nel Mondo.

Nel contempo, facilita la diffusione, anche a Kyiv, del rispetto della Democrazia e dei Diritti Umani: due valori su cui si basa la civiltà occidentale.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: