LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

GAS: LA TAP PROCEDE IN GRECIA

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on August 9, 2013

Il consorzio del Gasdotto Trans Adriatico ha presentato al Governo greco il Rapporto di Impatto Ambientale e Sociale. Al via un contatto diretto con la popolazione per la realizzazione dell’infrastruttura.

Un’infrastruttura integrata nell’ambiente e nella società. Così appare il Gasdotto Trans Adriatico -TAP- che, nella giornata di giovedì, 8 Agosto, ha sottoposto al Ministero dell’Energia, Ambiente e Cambiamento Climatico il Rapporto di Impatto Ambientale e Sociale.

Come riportato da una nota, il Rapporto, che potrà essere visionato pubblicamente presso i Consigli Comunali dei centri interessati, contiene una descrizione dettagliata dell’impatto ambientale e socio-culturale che il gasdotto comporterà nei territori della Grecia interessati dalla realizzazione della TAP.

Il documento contiene anche suggerimenti tecnici su come integrare il Gasdotto Trans Adriatico con le caratteristiche geografiche e locali, per permettere una realizzazione ottimale dell’infrastruttura senza ricadute di ogni tipo.

Sul piano politico, la presentazione del Rapporto rappresenta un’importante fase di un iter di collaborazione tra il consorzio del Gasdotto Trans Adriatico e la Grecia.

Ora, il Governo greco dovrà approvare la Decisione di Approvazione dei Termini Ambientali, un passo necessario per avviare la realizzazione della TAP.

Il Gasdotto Trans Adriatico, compartecipato dal colosso energetico britannico British Petroleum, da quello azero SOCAR, da quello norvegese Statoil, dalla compagnia svizzera AXPO, dalla francese Total, dalla tedesca E.On e dalla belga Fluxys, è la conduttura che condurrà 10 Miliardi di metri cubi all’anno di gas dell’Azerbaijan dal confine tra Grecia e Turchia attraverso l’Albania fino in Italia.

Letta va in Azerbaijan

Proprio l’Italia, che è stata individuata come il principale mercato di sbocco del gas veicolato dalla TAP, si sta muovendo sul piano politico, tanto che il Premier italiano, Enrico Letta, ha programmato una visita al Presidente dell’Azerbaijan, Ilkham Aliyev, a Baku.

La missione del Premier Letta -che segue una visita, sempre dedicata alla TAP, al Capo del Governo greco, Antoni Samaras- è importante per permettere all’Italia di sfruttare al meglio il suo ruolo nel Gasdotto Trans Adriatico.

Secondo ben informate indiscrezioni, la presenza nella TAP di British Petroleum, Fluxys e Total può portare al prolungamento del Gasdotto Trans Adriatico verso Francia, Belgio e Gran Bretagna per rendere l’Europa Nord-Occidentale il mercato di approdo del gas azero.

Se questa ipotesi diventasse realtà, l’Italia si troverebbe declassata a mero Paese di transito, senza avere ottenuto alcuna provvigione per il trasporto del gas dell’Azerbaijan sul suo territorio, su cui, invece, hanno già negoziato Albania e Grecia.

Matteo Cazzulani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: