LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

INDEPENDENCE DAY: L’UE FESTEGGI INSIEME AGLI USA UNA GIORNATA ALL’INSEGNA DELLA LIBERTA’

Posted in Editoriale by matteocazzulani on July 4, 2013

Il Giorno dell’Indipendenza statunitense è anche una festa per chi si batte per la libertà nel Mondo. Il bisogno di rinsaldare i rapporti Trans Atlantici per garantire democrazia, diritti umani e pace nel Mondo

-2Un’icona di libertà e democrazia, un simbolo attivo per il rispetto dei diritti umani nel Mondo. Il 4 Luglio ricorre la Festa Nazionale degli Stati uniti d’America, celebrata il giorno in cui, nel 1776, i primi tredici stati USA hanno emanato la dichiarazione di Indipendenza dal gioco imperiale britannico.

Si tratta di un avvenimento fondamentale per tutta la comunità occidentale. La Dichiarazione di Indipendenza degli USA non solo ha provocato la nascita di un nuovo, grande Paese nel continente americano, ma ha anche permesso il fiorire di una solida democrazia rappresentativa che, nel corso dei secoli, ha consentito il mantenimento della democrazia in tutto il Mondo.

La Dichiarazione di Indipendenza ha anche stabilito il diritto alla felicità: un diritto che ogni essere umano possiede per natura, a prescindere dalle sue opinioni politiche, dalla sua razza, dalla sua religione e dal suo orientamento sessuale.

Non è da dimenticare come dalla Dichiarazione di Indipendenza voluta da personalità come George Washington, Benjamin Franklin e Thomas Jefferson sia poi nata nel 1788 la Costituzione USA: la prima Carta Suprema al Mondo, scritta secondo principi quali la divisione dei poteri e il rispetto della dignità dell’essere umano, figlia diretta degli ideali illuministici di libertà, uguaglianza e fraternità.

Non è nemmeno da dimenticare come gli USA abbiano svolto un ruolo indispensabile nella sconfitta del nazifascismo in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Senza l’intervento statunitense, al posto dell’Unione Europea il Vecchio Continente sarebbe stato spartito tra la Germania nazista di Hitler e l’ URSS di Stalin, ed ora sarebbe una colonia dominata dalle peggiori potenze totalitarie che la storia ha mai conosciuto.

Per questa, ed altre ragioni, è bene considerare il 4 Luglio non solo la Festa Nazionale degli USA, ma anche e sopratutto la festa di tutta la civiltà occidentale.

Un’occasione per riflettere su quanto l’Europa abbia bisogno degli USA per cementare un’alleanza economica, geopolitica, culturale ed energetica in un mondo sempre più globalizzato, in cui il primato della civiltà dell’Occidente è messo a serio repentaglio da nuove superpotenze che, come Cina e Russia, fanno del mancato rispetto dei diritti umani e della reazione alla libertà la loro bandiera.

Il 4 Luglio, ricordiamo tutti insieme che, seppur divise dall’Oceano Atlantico, Europa e USA sono molto vicine, e ed hanno bisogno di rafforzare la loro cooperazione per affrontare, e vincere insieme, le sfide della modernità, dalla politica energetica neo-imperiale della Russia al Terrorismo internazionale.

Viva gli Stati Uniti D’America, Viva la Democrazia!

Matteo Cazzulani
Attivista dei Diritti Umani ed Analista Energetico Indipendente

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: