LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

LA TAP SI RAFFORZA CON LA FLUXYS

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on June 18, 2013

La compagnia energetica belga intenzionata a rilevare quote nel Gasdotto Trans Adriatico. Sempre più serrata la concorrenza col Nabucco per il trasporto del gas dell’Azerbaijan in Europa.

Un ingresso importante per la realizzazione di un’infrastruttura per la sicurezza energetica europea. Nella giornata di lunedì, 17 Giugno, la compagnia energetica belga Fluxys ha dichiarato l’imenzione di rilevare quote nel Gasdotto Trans Adriatico -TAP.

Come riportato da una nota ufficiale del consorzio TAP, la Fluxys intende compartecipare al Gasdotto Trans Adriatico dal momento in cui la conduttura Sara selezionata dal colosso azero SOCAR per veicolare in Europa il gas proveniente dall’Azerbaijan.

La Fluxys già controlla la realizzazione del rigassificatore di Dunkirk, in Francia, possiede il gasdotto BBL -che unisce la Gran Bretagna al continente europeo- il NELe il TEMP in Germania, la conduttura Transitgas in Svizzera, e collabora con SNAM Rete Gas nel settore della distribuzione di energia.

Come dichiarato dal Direttore Esecutivo della Fluxys, Walter Peerarer, l’ingresso della compagnia belga consente al Gasdotto Trans Adriatico di espandere la diffusione del gas azero in Europa Occidentale e Settentrionale.

Della medesima opinione è il Direttore Esecutivo della TAP, Kjetil Tungland, che ha sottolineato come la presenza della Fluxys consenta il controllo di altri mercati dell’Europa Occidentale oltre all’Italia.

La TAP è concepita per veicolare 21 Miliardi di metri cubi di gas dell’Azerbaijan all’anno in Italia dal confine greco-turco attraverso l’Albania.

Il Gasdotto Trans Adriatico è compartecipato dal colosso norvegese Statoil, dalla compagnia svizzera AXPO, e dalla tedesca E.On, mentre politicamente è supportato dai Governi di Italia, Svizzera, Albania, Grecia, Croazia, Bosnia Erzegovina e Montenegro.

La forza del Nabucco

Gasdotto rivale della TAP per veicolare in UE gas dall’Azerbaijan è il Nabucco, pianificato per condurre 30 Miliardi di metri cubi di oro blu all’anno in Austria dalla Turchia Occidentale attraverso Paesi fortemente dipendenti dalle importazioni di gas dalla Russia, come Bulgaria, Romania ed Ungheria.

Supportato politicamente da Austria, Turchia, Romania, Bulgaria, Polonia, Slovacchia ed Ungheria, il Nabucco è compartecipato dalla compagnia austriaca OMV, dalla ungherese MOL, dalla bulgara BEH, dalla francese Suez Gaz de France, e dall’ungherese MSSZ.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: