LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

GAS: LA RUSSIA PIÙ PRESENTE IN OLANDA

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on May 31, 2013

Il monopolista statale russo del gas, Gazprom, più presente nel mercato energetico interno olandese. Il Memorandum d’Intesa con la compagnia Gasunie prospetta anche il prolungamento in Gran Bretagna del Nordstream.

C’è chi è in Unione Europea ed agisce contro l’interesse generale di Bruxelles e chi non è ancora membro dell’UE ed aiuta l’indigenza energetica europea. Nella giornata di giovedì, 30 Maggio, la Russia ha rafforzato la sua presenza nel mercato energetico dell’Olanda.

A margine del Congresso del Business Europeo, ad Amsterdam, il monopolista statale russo, Gazprom, e la compagnia energetica olandese Gasunie hanno firmato un Memorandum d’Intesa per la cooperazione bilaterale.

Nello specifico, Gazprom e Gasunie hanno rafforzato la partnership nell’ambito del trasporto del gas attraverso il sistema infrastrutturale energetico olandese.

Le due parti hanno anche rafforzato la cooperazione nel Nordstream: gasdotto realizzato nel 2012 sul fondale del Mar Baltico per veicolare 55 Miliardi di metri cubi di gas dalla Russia direttamente alla Germania e bypassare Paesi Baltici, Polonia ed altri Stati dell’Unione Europea politicamente invisi a Mosca.

Per un calcolo geopolitico preciso, Gazprom intende ampliare il Nordstream fino alla Gran Bretagna, nonostante Londra abbia già preferito l’importazione di gas Shale liquefatto dagli Stati Uniti d’America come fonte di approvvigionamento alternativa al carburante della Norvegia.

La Turchia assicura il gas turkmeno all’UE

Se l’Olanda favorisce un progetto che frammenta l’Unione Europea, e mette a serio repentaglio l’indipendenza energetica degli Stati UE, e quindi anche la sicurezza nazionale dei Paesi dell’Europa, la Turchia ha individuato una fonte di approvvigionamento alternativa per l’UE al gas della Russia.

Sempre giovedì, 30 Maggio, il Presidente turco, Abdullah Gul, ha firmato un Accordo con il suo collega turkmeno, Gurbanguly Berdymukhamedov, per l’avvio dell’importazione di gas del Turkmenistan in Turchia.

L’accordo postula lo sfruttamento del giacimento Galkynysh, il secondo al Mondo per capienza, per inviare gas all’Europa attraverso il Gasdotto Trans Anatolico -TANAP.

Questo gasdotto è stato progettato per veicolare in Europa 30 Miliardi di metri cubi di gas all’anno dell’Azerbaijan, e garantire a Bruxelles una fonte di approvvigionamento alternativa al carburante della Russia.

Per avviare il trasporto di gas turkmeno è pero necessaria la realizzazione del Gasdotto Trans Caspico: conduttura sul fondale del Mar Caspio, su cui la Russia esercita una forte opinione contraria.

Il Gasdotto Trans Caspico rientra nella questione politica del controllo del Mar Caspio, in cui, da un lato, Turkmenistan ed Azerbaijan richiedono una divisione equa, mentre Russia ed Iran sostengono la necessita di una gestione collegiale dell’intera zona.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: