LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

Ucraina: i primi exit pool non ufficiali sulla base di brogli

Posted in Ukraina by matteocazzulani on October 28, 2012

Falsificazioni rilevate da osservatori internazionali, Opposizione Unita Batkivshchyna, UDAR e comunisti. Tutto liscio per il Partito delle Regioni del Presidente Viktor Yanukovych.

Kyiv – Tutti si lamentano e le denunce di brogli ed irregolarità si moltiplicano col passare delle ore. Alle ore 17 locali di Kyiv, sono diverse migliaia le segnalazioni di falsificazioni del voto durante lo svolgimento delle elezioni parlamentari ucraine.

Come riportato dai Rappresentanti della missione di osservazione internazionale, le più frequenti infrazioni hanno riguardato lo svolgimento di propaganda elettorale nella giornata di Domenica, durante le operazioni di voto, e la vendita di voti in cambio di una prova fotografica.

Testimonianze di brogli sono provenute anche dall’Opposizione Unita Batkivshchyna. Oltre a più di mille casi di infrazione, il coordinatore della campagna elettorale, Mykola Martynennko, ha denunciato l’organizzazione di pullman da parte del Partito delle Regioni – forza politica sostenuta dal Presidente, Viktor Yanukovych, e finanziata dai più importanti oligarchi del Paese – per portare al voto cittadini ucraini in località differenti.

Un caso di violenza e stato denunciato dall’altro partito di opposizione, UDAR, che ha riferito in merito ad un’aggressione fisica subita a Odessa dalla candidata Olha Herasymiuk, mentre ella era intenta a testimoniare i “caroselli” elettorali del Partito delle Regioni.

A protestare per la scorrettezza delle elezioni sono anche i comunisti – alleati nella coalizione di maggioranza in parlamento del Partito delle Regioni – il cui Segretario, Petro Symonenko, ha osservato brogli nella zona orientale del Paese.

Gli unici a non avere rilevato irregolarità sono gli esponenti principali del Partito delle Regioni. Il Premier, Mykola Azarov, ha assicurato che le procedure si stanno svolgendo normalmente sotto lo sguardo degli osservatori internazionali.

Il Partito del Presidente in testa

Nel frattempo, il noto colonnista dell’autorevole Ukrayinska Pravda, Mustafa Nayem, ha pubblicato i primi exit-poll al 22% dell’affluenza.

Secondo le stime, il Partito delle Regioni sarebbe in testa con il 32% dei consensi, seguito dall’Opposizione Unita Batkivshchyna e da UDAR, rispettivamente con il 24% e 13%. Al quarto posto sarebbero i comunisti con l’11,6%, seguiti dal partito di estrema destra Svoboda con l’11%.

Matteo Cazzulani

20121028-161655.jpg

20121028-161705.jpg

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: