LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

Gas: Cina e India operano ingenti manovre

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on October 22, 2012

Pechino avvia la costruzione di un gasdotto di 5 Mila chilometri per il trasporto di gas dal Turkmenistan. New Delhi firma accordi con la Corea del Sud per l’importazione di LNG dagli USA

Cresce la sete di gas presso le tigri emergenti dell’economia asiatica. Nella giornata di Lunedì, 15 Ottobre, la compagnia nazionale cinese China National Petroleum Corporation – CNPC – ha dato il via libera alla costruzione del Gasdotto Est-Ovest, un’infrastruttura concepita per trasportare 30 Miliardi di metri cubi all’anno di gas dalla regione di Xijang a quella di Fujan.

Come riportato dall’agenzia Xinhua, la conduttura, dalla lunghezza di 5 Mila Chilometri, e compartecipata al 52% dalla CNPC, costa 20 Miliardi di Dollari, e la sua costruziome e prevista per il 2015.

Ad alimentare il Gasdotto Est-Ovest Sara prevalentemente gas proveniente dal Turkmenistan, Paese con cui la Cina ha stretto salde relazioni energetiche fin dal 2009.

Se la Cina guarda al trasporto diretto di gas naturale via terra, l’India e la Corea del Sud rafforzano i rapporti con gli Stati Uniti d’America per l’importazione di gas liquefatto.

Come riportato dal Times of India, nella giornata di martedì, 16 Ottobre, il colosso energetico nazionale indiano Indian Oil Corporation e la compagnia coreana Kogas hanno firmato un memorandum per la collaborazione nel settore dell’energia in diverse aree del pianeta.

In particolare, il documento prevede l’avvio di una forte partnership tra Corea del Sud ed India sul piano del gas liquefatto. Questo aspetto rappresenta una mossa di importanza strategica, in quanto sblocca i vincoli posti a New Delhi per l’importazione di LNG dagli USA.

Secondo la legislazione statunitense, Washigton limita a compagnie di Paesi non appartenenti alla Zona di Libero Scambio USA le esportazioni di gas nazionale.

Tramite la partnership con la coreana Kogas, l’India riuscirebbe tuttavia ad aggirare il vincolo, servendosi di un Paese inserito nella Zona di Libero Scambio USA per importare gas liquefatto dagli USA.

L’alleanza USA-India per lo shale

Nonostante i limiti, le relazioni energetiche tra Stati Uniti d’America ed India sono destinate ad una considerevole intensificazione, come dimostrato nel settore del gas shale.

All’inizio del mese di Ottobre, le compagnie Indian Oil Corporation e Oil India Limited hanno rilevato il controllo dell’estrazione di gas non convenzionale tramite l’acquisto del 30% della compagnia Statunitense Carrizo Oil and Gas Inc: specializzata nello sfruttamento di shale in Colorado.

In contemporanea, il Dipartimento di Stato del Commercio USA ha dichiarato l’intenzione di sostenere l’India sul piano logistico e tecnico nei lavori per l’individuazione di gas non convenzionale sul proprio territorio nazionale.

Matteo Cazzulani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: