LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

La Croazia vicina al Southstream

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on August 21, 2012

La compagnia croata Pinacro dichiara l’interesse per la compartecipazione al Gasdotto Ortodosso, nonostante questo passo comprometta i rapporti tra Zagabria e l’UE. La delicata posizione dei Balcani nella partita del gas nel Vecchio Continente

Zagabria potrebbe essere il sostituto di Budapest nei piani energetici di Mosca in Unione Europea. Nella giornata di lunedì, 20 Agosto, la Croazia ha dichiarato di essere interessata a compartecipare al Southstream: gasdotto progettato dalla Russia per rifornire direttamente di gas siberiano l’Europa Sud-Occidentale, bypassare Paesi politicamente invisi al Cremlino come Ucraina, Romania, Polonia e Moldova, ed impedire alla Commissione Europea l’accesso diretto ai giacimenti del Centro Asia.

A dare la notizia dell’interesse di Zagabria al Gasdotto Ortodosso – com’e altrimenti noto il Southstream – e stata la compagnia energetica statale croata Pinacro, che, con una nota, ha evidenziato come l’ultima parola per l’ingresso definitivo della Croazia nell’infrastruttura spetti al monopolista russo, Gazprom.

A conferma dell’indiscrezione e il recente pressing esercitato sulla Croazia da Mosca: intenzionata a siglare l’accordo di ingresso di Zagabria nel Southstream prima dell’ingresso definitivo dei croati nell’UE, fissato per il 2013.

Nel Marzo 2010, la Croazia ha firmato con la Russia un memorandum d’intesa orientato alla compartecipazione di Zagabria nel Gasdotto Ortodosso, ma finora i Governi croati si sono sempre astenuti dal realizzare alcun passo concreto in tale direzione, preferendo percorrere una strada improntata sull’indipendenza energetica dalle forniture della Russia.

A complicare l’ingresso della Croazia e la partecipazione di Zagabria alla Comunità Energetica Europea, che obbliga il Governo croato a rispettare il Terzo Pacchetto Energetico: legge UE che vieta ogni forma di monopolio nella gestione della compravendita di gas e nella gestione dei gasdotti.

Qualora la Croazia optasse per l’ingresso nel Southstream, le relazioni di Zagabria con l’Unione Europea si complicherebbero in maniera sensibile, ancor prima dell’ingresso dei croati nell’UE.

Il Primo Ministro croato, il socialdemocratico Nemen Mimica, ha promesso a Bruxelles di non compiere alcun passo contrario all’interesse comune del Vecchio Continente, ma il gas russo potrebbe esercitare una forza di attrazione ben superiore rispetto a quella dell’integrazione economica e politica in un’Europa sempre più debole e divisa.

Dal punto di vista russo, la Croazia ricopre un ruolo di fondamentale importanza per la realizzazione del Southstream, sopratutto dopo la rinuncia definitiva dell’Ungheria alla partecipazione nel Gasdotto Ortodosso.

Nella giornata di giovedì, 16 Agosto, Budapest ha dato il via libera definitivo alla compartecipazione ungherese nel Nabucco: il gasdotto progettato dalla Commissione Europea, sostenuto politicamente dal Quartetto di Vysehrad – Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia – per trasportare in Europa gas azero in Europa.

La Croazia come sostituta dell’Ungheria

Secondo i piani del Cremlino, il Southstream, dopo la definitiva rinuncia ungherese, e previsto in costruzione dalla Russia alla Grecia, per poi proseguire lungo la Penisola Balcanica attraverso Maccedonia, Montenegro, Serbia, Slovenia e, per l’appunto Croazia.

Sul piano economico, il Gasdotto Ortodosso e compartecipato dal monopolista russo Gazprom, dal colosso italiano ENI, dalle compagnie tedesche e francese Wintershall ed EDF, e da quelle nazionali di Grecia, Serbia, Macedonia, Montenegro e Slovenia.

Politicamente, il Southstream e supportato da Germania, Francia ed Italia, che all’interesse generale europeo antepongono il tornaconto privato con accordi bilaterali con la Russia che rischiano di affossare i progetti di indipendenza energetica varati a fatica da Bruxelles.

Matteo Cazzulani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: