LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

UCRAINA: VIKTOR JANUKOVYCH DECIDE SUL GAS

Posted in Ukraina by matteocazzulani on August 23, 2011

La decisione del Presidente, comunicata dal Ministro dell’Energia, Jurij Bojko, provocata dal difficile stato dei rapporti energetici con Mosca. Kyiv sempre piu lontana da Bruxelles

Il Presidente ucraino, Viktor Janukovych

Dal lato tecnico a quello politico. Questo il cambio di strategia che l’Ucraina intende adottare nell’ambito delle trattative per la revisione del contratto per il gas con la Russia. Nella giornata di lunedì, 22 Agosto, il Ministro del’Energia di Kyiv, Jurij Bojko, ha dichiarato che ogni decisione in materia energetica sara presa in persona dal Presidente, Viktor Janukovych, e non piu delegata al governo.

Una questione che certifica il delicato stato della situazione, dal momento in cui, solo la scorsa settimana, proprio Mosca ha prospettato per l’Ucraina uno scenario alla Bielorussa, con l’acquisizione da parte del Cremlino non solo dell’intero pacchetto di azioni della compagnia locale, Beltransgaz, ma anche del controllo del sistema infrastrutturale energetico. Nello specifico, all’Ucraina e stata proposta la creazione di una joint-venture tra il monopolista russo, Gazprom, ed il colosso nazionale ucraino, Naftohaz, che si tradurrebbe nel controllo totale dei gasdotti di Kyiv da parte di Mosca, socio di assoluta maggioranza nel nuovo ente.

Come dichiarato in diverse occasioni pubbliche, lo stesso Janukovych ha escluso tale risoluzione, senza, pero, avanzare soluzioni alternative: la politica di integrazione con l’Unione Europea e in stallo dopo l’arresto della Leader dell’Opposizione Democratica, Julija Tymoshenko – che rende impossibile la firma dell’Accordo di Associazione UE-Ucraina – e la volonta di aderire all’Unione Doganale russo-bielorusso-kazaka – incompatibile con il varo della Zona di Libero Scambio con Bruxelles – anche in forma meno vincolante, secondo la formula 3+1.

Bruxelles non vuole Kyiv

Da parte sua, Janukovych continua a sostenere la necessita per il suo Paese di una politica multipolare, che porti Kyiv a collaborare sia con Mosca che con Bruxelles. Tuttavia, ad evidenziarne l’incopatibilita e stato il Presidente della Commissione Europea, Jose Manuel Barroso, che, cosi come l’Ambasciatore tedesco, invitto in una conferenza a Kyiv, ha evidenziato l’impossibilita di compartecipare contemporaneamente a due comunita di libro scambio.

Un piede in due scarpe imbarazzante che rende l’immagine di Janukovych nel mondo sempre piu inaffidabile, indecisa, e goffa, cosi come dimostrato dalla repressione di oppositori, media liberi ed Organizzazioni indipendenti, introdotta nel Paese dalla presa del potere, nel Febbraio 2010.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: