LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

UCRAINA: JULIJA TYMOSHENKO CONFINATA IN PATRIA PER L’ENNESIMA VOLTA.

Posted in Ukraina by matteocazzulani on June 3, 2011

La Procura Generale non risponde alla richiesta della Leader dell’Opposizione Democratica di partecipare al vertice del Partito Popolare Europeo. Costretta dalla Corte Pechers’ka della Capitale a visionare i faldoni dei capi d’accusa in un tempo troppo breve

 

La leader dell'Opposizione Democratica, Julija Tymoshenko

La Leader dell’Opposizione Democratica resta a casa a fare i compiti. Nella giornata di giovedì, 2 Giugno, la Procura Generale ha impedito a Julija Tymoshenko di recarsi a Bruxelles per il meeting el Partito Popolare Europeo, a cui è stata invitata, dai principali Capi di Stato e di Governo di orientamento moderato, in quanto partner politico.

Una comunicazione non pervenuta, dal momento in cui la Procura ha lasciato semplicemente che il tempo a disposizione per rispondere alla richiesta della Leader dell’Opposizione Democratica scadesse. Un escamotage, tanto astuto quanto meschino, che non è piaciuto all’Avvocato dell’ex-Primo Ministro, Serhij Vlasenko.

“Abbiamo presentato la domanda in doppia copia, come richiesto dalla Procura – ha dichiarato all’autorevole Ukrajins’ka Pravda – dopo il limite del terzo giorno la questione è stata spostata a data incerta”.

I capi d’accusa da visionare

A conferma, una nota della Procura, secondo cui la richiesta di Julija Tymoshenko sarà soppesata solo il giorno prima il vertice di Bruxelles. Per l’attesa, i giudici hanno anche fornito all’anima della Rivoluzione Arancione i dovuti esercizi: entro il 25 Giugno, Julija Tymoshenko deve esaminare 150 faldoni contenenti i capi di accusa a suo carico.

Una mole di lavoro enorme, che, come illustrato dallo stesso Vlasenko, è impossibile da portare a termine entro la consegna prevista. Inoltre, la presa visione può essere fatta solo presso gli edifici della Procura, eccetto 10 dei 14 faldoni sulla questione del gas, di cui l’avvocato ha ottenuto una copia.

Lecito ricordare che la Leader dell’Opposizione Democratica è accusata di uso improprio dei fondi per il Protocollo di Kyoto alle uscite sociali, acquisto irregolare di vaccini ed ambulanze, e comportamento antistatale durante le trattative per il gas con l’allora suo collega russo, Vladimir Putin.

Confinata in Patria, Julija Tymoshenko è stata impossibilitata a recarsi a Bruxelles già in due circostanze. Inoltre, lo scorso 24 Maggio, l’anima della Rivoluzione Arancione è stata arrestata per qualche ora.

Turbamento per un procedimento politico contro la Leader dell’Opposizione Democratica è stato espresso da Consiglio d’Europa, Unione Europea, PPE, USA, e maggiori ONG indipendenti.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: