LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

LETTONIA: SCIOLTO IL PARLAMENTO

Posted in Paesi Baltici by matteocazzulani on May 30, 2011

Il Capo di Stato lettone, Valdis Zatlers, avvia l’iter per il rinnovo del Sejm dopo un presunto caso di corruzione. In sospeso anche la rielezione presidenziale

Il Primo Ministro lettone, Valdis Dombrovskis

Lettonia di nuovo al voto, forse. Nella giornata di Domenica, 29 maggio, il Presidente lettone, Valdis Zatlers, ha sciolto il Sejm dopo soli 9 mesi di attività. A causare tale decisione, il divieto imposto dallo stesso Parlamento di perquisire l’appartamento del Deputato Ajnar Slesers, accusato di corruzione.

Ora, il Capo di Stato è chiamato a rendere conto alla Commissione Elettorale Centrale, a cui spetta la convocazione di un referendum per confermare lo scioglimento del Parlamento. In caso affermativo, i lettoni saranno richiamati alle urne non dopo due mesi, ed anche il Presidente dovra essere rieletto dal nuovo Parlamento.

Elezioni in vista

Lecito ricordare che in Lettonia il Capo dello Stato è scelto dai Deputati, e non da elezioni dirette. Zatlers è in scadenza di mandato, ed avrebbe dovuto affrontare una nuova elezione il prossimo 2 Luglio.

La scorsa Domenica, 3 Ottobre, la coalizione di centrodestra Vienotiba – Unità – composta da partiti moderati, oggi al governo – il Partito della Nuova Era, la Società per Nuove Politiche e l‘Unione Civica – ha ottenuto la riconferma alle elezioni. 

Dopo un anno e mezzo di politiche fiscali mirate a superare la recessione e gli effetti della crisi economica, il Premier, Valdis Dombrovskis è riuscito ad ottenere una riconferma quasi insperata. Premier dal marzo 2009, il 39enne politico ha tagliato drasticamente le uscite statali, e, a malincuore, incrementato le tasse, per restituire i 7,5 miliardi prestati al precedente governo da UE e Fondo Monetario Internazionale.

Una manovra lacrime e sangue, che, tuttavia, ha dato i primi risultati, ed è stata premiata dal Paese. Dombrovski ha promesso stabilizzazione dell’economia, e, non appena possibile, riduzione della pressione fiscale per piccola e media impresa, ed agricoltura.

Matteo Cazzulani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: