LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

Guerra del Gas: Nabucco per Unione Europea resta priorità.

Posted in Guerra del gas by matteocazzulani on May 27, 2011

Il Commissario Europeo all’Energia, Gunter Oettinger, esclude totale appoggio di Bruxelles al Southstream, ed alla richiesta russa di bloccare la liberalizzazione del mercato dell’oro blu.

Diversificazione delle forniture e libera concorrenza. Queste le priorità dell’Unione Europea, ribadite dal Commissario all’Energia Gunter Oettinger, mercoledi, 25 Maggio.

Intervenuto alla presentazione del Southstream, l’esponente UE ha negato il totale appoggio di Bruxelles al gasdotto russo-italiano-tedesco, e ribadito il carattere multilaterale della politica energetica del Vecchio Continente.

“Il Southstream – ha dichiarato – rappresenta una delle opportunità di approvvigionamento di gas che sosterremo al pari di tutte le altre. La Russia – ha continuato – e un indiscutibile fornitore. Ma non dobbiamo porre in secondo piano i contratti stretti con altri partner, quali Azerbajdzhan e Turkmenistan”.

In particolare, Oettinger non ha apprezzato la richiesta del monopolista russo, Gazprom, di considerare il Southstream come prolungamento della rete dei gasdotti di Mosca, e di escludere membri terzi nella sua gestione.

Il Nabucco favorito.

Inoltre, tra le differenti infrastrutture che l’UE sostiene, l’Esponente Europeo ha ribadito il Nabucco: progetto concepito politicamente dal consorzio AGRI – Azerbajdzhan, Georgia, Romania, ed Ungheria – e compartecipato economicamente dalle compagnie energetiche turca, austriaca, romena, e bulgara, per trasportare gas centroasiatico in Europa attraverso il fondale del Mediterraneo, ed alleviare la dipendenza UE da Mosca.

Alternativo all’infrastruttura di verdiana denominazione, il Southstream e un progetto Gazprom, compartecipato dai colossi tedeschi Rwe e Wintershall, italiano ENI, francese Suez-Gaz de France, e dalle compagnie statali serba, slovena, greca, e macedone.

Noto anche come Gasdotto Ortodosso, ha lo scopo di rifornire il Vecchio Continente di gas russo, bypassando Stati ritenuti da Mosca insicuri, come Moldova, Romania ed Ucraina.

Matteo Cazzulani

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: