LA VOCE ARANCIONE. Il Blog di Matteo Cazzulani

UCRAINA: RADA CANCELLA MISURE ANTI-CORRUZIONE DI JULIJA TYMOSHENKO

Posted in Ukraina by matteocazzulani on December 21, 2010

La maggioranza approfitta dell’assenza dell’Opposizione Democratica. Bat’kivshchyna richiede stop della pressione politica. La Procura di Kyiv apre un’inchiesta sulla Notte di Sangue

Il presidente ucraino, Viktor Janukovych

Quando il gatto non c’è, i topi ballano. Così, nella giornata di martedì, 21 dicembre, la maggioranza ha approfittato dell’assenza dell’Opposizione Democratica, per annullare la legge anti-corruzione. Fortemente voluto dall’attuale Leader del campo arancione, Julija Tymoshenko, per contrastare il mercato nero, lesivo del bilancio statale, il provvedimento è stato votato nel gennaio del 2009.

Ad annullarlo, i 268 Parlamentari comunisti, del Blocco Lytvyn, e del Partija Rehioniv – la forza politica, egemone nel Paese, a cui appartengono il Presidente, Viktor Janukovych, il premier, Mykola Azarov, e quasi tutti i membri del Consiglio dei Ministri – rimasti in aula. Invece, i Deputati Nazionali di Bat’kivshchyna e Nasha Ukrajina-Narodna Samooborona hanno abbandonato i lavori. Una protesta, per i mancati provvedimenti ai danni dei responsabili dell’aggressione subita giovedì, 16 dicembre.

Nessun provvedimento

La leader dell'Opposizione Democratica, Julija Tymoshenko

Nel corso della Notte di Sangue, i colleghi della maggioranza hanno interrotto, con la violenza, il presidio pacifico della Rada, intrapreso, dalla mattinata, in solidarietà alla Lady di Ferro ucraina, colpita dall’apertura di un processo politico a suo carico. Quattro le vittime dell’agguato, ricoverate in condizioni critiche. Tutte della principale forza politica dell’Opposizione Democratica.

Come illustrato dal capogruppo del Blocco Tymoshenko-Bat’kivshchyna, il boicottaggio durerà fino alla comparsa in aula del procuratore generale, alla cessazione delle pressioni politiche, ed all’approvazione di una legge, che garantisca i diritti dell’opposizione, finora regolarmente calpestati. Tre richieste, mantenute anche dopo la comunicazione da parte della Procura di Kyiv dell’apertura di un’inchiesta sulla Notte di Sangue.

Lecito ricordare che, nella giornata di mercoledì, 15 dicembre, la Leader dell’Opposizione Democratica, Julija Tymoshenko, è stata indagata per uso improprio del bilancio statale. Ad essere contestato all’anima della Rivoluzione Arancione, l’utilizzo dei fondi internazionali, ricevuti per il rispetto del protocollo di Kyoto, per il pagamento delle pensioni al suo popolo. Peraltro, in un periodo di crisi economica.

Privata del diritto d’espatrio, Julija Tymoshenko ha rigettato le accuse, prive di prove solide, e promesso lotta continua contro l’autoritarismo politico del Presidente Janukovych. E, coerentemente, per un’Ucraina giusta, Indipendente, democratica ed europea.

Matteo Cazzulani

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: